091/6111166     091/589245 cgilpalermo@cgilpalermo.it

CGIL: CAMPO REPLICA A ORLANDO SULLA RAP

CGIL: CAMPO REPLICA A ORLANDO SULLA RAP

Sparare nel mucchio non serve
CGIL PALERMO COMUNICATO STAMPA LA REPLICA DEL SEGRETARIO DELLA CGIL ENZO CAMPO ALLE DICHIARAZIONI DEL SINDACO LEOLUCA ORLANDO IN MERITO ALLA RAP. “SPARARE NEL MUCCHIO NON E’ IL METODO GIUSTO. AMMINISTRAZIONE E RAP FACCIANO PIUTTOSTO OPERAZIONE VERITA’ SU MEZZI E ATTREZZATURE PER LA RACCOLTA SPAZZATURA E PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE-GRUVIERA” Palermo 2 agosto 2015 – “L’abbiamo detto e continuiamo a dirlo: se ci sono lavoratori che non fanno il loro dovere, esistono gli strumenti per sanzionarli con misure disciplinari e punire anche le inadempienze più gravi. Il sindaco dichiara che la Rap ha fatto 1.100 ammonimenti e licenziato 17 persone? Hanno fatto bene. Se ci sono ancora sacche di comportamenti colpevoli, proseguano con gli ammonimenti e con le sanzioni”. Inizia così la replica del segretario alla Cgil Enzo Campo al sindaco Leoluca Orlando, che ha chiamato in causa i sindacati su emergenza rifiuti e difficoltà della Rap. “Ma mi chiedo come mai – aggiunge Campo – malgrado questi provvedimenti, la spazzatura stia ancora in mezzo alle strade. I lavoratori non dovrebbero essere organizzati dal management, dai dirigenti della Rap? Quando, ai tavoli, la Cgil propone condizioni migliori di lavoro per rendere più efficiente il servizio, non ci dite che l’organizzazione del lavoro è una prerogativa dell’azienda? Le nostre indicazioni, i nostri suggerimenti, non sono stati mai ascoltati. Adesso perché si scarica tutto sui lavoratori prima e sui sindacati dopo?”. “Da parte del sindaco e dell’amministrazione della Rap – continua Enzo Campo, affrontando nella replica anche il grave stato di manutenzione delle strade di Palermo – non c’è invece la minima autocritica sugli automezzi, annunciati da mesi, che dovevano arrivare e ancora non arrivano. L’amministrazione controlla per capire perché questo non avviene? Amministrazione comunale e Rap facciamo un’operazione-verità, sui mezzi e sulle attrezzature, sia per quanto riguarda la raccolta della spazzatura che per la manutenzione delle strade della città. Le strade di Palermo sono una gruviera, sia in periferia che al centro. Corso Vittorio Emanuele è una vergogna: da porta Felice ai Quattro Canti è piena di scavi e di fossi e siamo dentro il percorso arabo-normanno. Anche questo è colpa del sindacato? “Questa amministrazione comunale – prosegue Enzo Campo – non voglio accomunarla a quelle del passato. Non ce la possiamo prendere con Orlando: rispetto alla precedente amministrazione è evidente il netto miglioramento anche nella gestione delle aziende. Ma se persistono difficoltà nel rilancio della Rap, per quanto si sia operato bene, l’amministrazione ha il dovere di fare subito un’operazione verità”. “In ultimo, ma non per ultimo – tiene ancora a chiarire il segretario della Cgil – la mia organizzazione, la Cgil, non ha partecipato mai a incontri per delegittimare cda di partecipate, figurarsi quello della Rap, che si delegittima da solo. La Cgil mai si è immischiata e mai si immischierà nelle proposte per la designazione dei consiglieri d’amministrazione. E’ compito precipuo dell’amministrazione comunale, del sindaco e del consiglio comunale, non è compito nostro”. “Chiediamo pertanto al sindaco – conclude Campo – di non fare denunce generiche, dica quali sono le organizzazioni che hanno chiesto questo, è troppo facile sparare nel mucchio. Non serve a nessuno. Non è questo il metodo”.

VISUALIZZA DOCUMENTO